Transcreation: is it just translation or something more?

[An article originally written in Italian for the blog STL Formazione]

Is transcreation simply a good translation or is it something else? This is a topic of heated conversation even among industry experts.

To try and gain a better understanding, let’s start with a definition.

Focus, needs and goals.

Transcreation, a portmanteau word originating from the fusion of translation and creation, is a mix of translation and copywriting. It is more than translation: it is copywriting bound by an original source text and the client’s brief. Continue reading →

Il viaggio dell’utente inizia dalle parole che scegli

La fiducia è alla base di ogni relazione umana. E anche della relazione con i clienti. Con i miei clienti quando mi chiedono una traduzione, una revisione, una consulenza linguistica. E con i loro clienti che ne leggeranno i contenuti.

Ma come si conquista la fiducia di qualcuno che non ti conosce personalmente? Continue reading →

Bridge the gap of social distancing with translation

In times of crisis like the one we’re living now on a global scale due to the COVID-19 emergency, translation can help you reach your audience by mitigating the gap created by social distancing.

Now more than ever, our communication should aim to be: Continue reading →

Transcreation: mito o realtà?

[articolo scritto per il blog di STL Formazione]

La transcreation è semplicemente traduzione ben fatta o è altro? Certamente è un tema controverso persino tra gli addetti ai lavori.

Per cercare di fare chiarezza, occorre partire da una definizione.

Focus, necessità, obiettivi

La transcreation, una parola macedonia che nasce dalla fusione di translation (traduzione) e creation (creazione), è un intreccio di traduzione e copywriting: è più di una traduzione, è copywriting vincolato da un testo originale di partenza e da un brief.

Per distinguerla dal copywriting vero e proprio, in inglese si parla di copywriting per origination e copywriting per transcreation, dove con la prima espressione si intende un testo originale di natura persuasiva (ad es. pubblicitaria o promozionale) e con la seconda lo stesso testo adattato per una lingua e una cultura diverse. Continue reading →

Why you should have a brand style guide

If you want the short version: because it allows you to communicate consistently with your audience, with messages relevant to your brand and your goals. Added benefit: it makes life easier for everyone who has to write, design and generally create brand content.

But, in the hope you want to stick around for the long(er) story, keep reading, and you’ll see why writing, localizing and applying a brand style guide is a very good idea.

Let’s start with the benefits of a brand style guide

Continue reading →

Style still matters in writing. And in translation.

Style never goes out of style. At least not in writing. And good writing can go a long way to build the image of a brand. Read on to see why.

I am re-reading The Sense of Style by Steven Pinker (do read it!) and I find that many concepts and suggestions apply directly to translation as well.

Take the initial explanation of why style matters in writing (too): Continue reading →

Le pratiche della creatività

Qualche trucco per stimolarla e catturarla da chi ci lavora ogni giorno

Creativi si nasce? Beh, forse un po’ sì, ma bravi lo si diventa con tanto, tanto lavoro.

In questo senso, creatività non fa rima con estro, ma con studio, applicazione, impegno, concentrazione. Occorre provare, riprovare, testare. Fare brainstorming. E poi sfoltire, semplificare, far emergere solo le opzioni valide e affinarle ancora. Continue reading →

Translation as a key asset for success in a multinational marketing strategy

Making the case for company and brand content adaptation when reaching international audiences.

According to the American Marketing Association, localizing content is key to a company internationalization strategy. Why? For very concrete reasons: it can make or break a company’s success abroad, distinguishing brands that communicate effectively with international markets from other brands that remain foreign and inaccessible; and it increases sales in the target markets, with clear ROI from translation and localization efforts, directly impacting their bottom line. Continue reading →

Le parole contano. E costano

Perché affidare una traduzione di marketing a chi se ne intende davvero.

Pensa a questa situazione: hai investito tempo e denaro nella profilazione del tuo pubblico target, creando poi una campagna ad hoc per promuovere quel prodotto o quell’altro servizio. Hai pianificato una campagna multipiattaforma e magari multiformato. E poi, per riprodurla in altri paesi cosa fai? Affidi l’adattamento a un tuo collaboratore che magari non lavora nemmeno nel marketing, ma tanto la lingua un po’ la sa. Continue reading →